Raffaele Nocera - Dottore Commercialista - Revisore Contabile - Consulente Aziendale - Esperto di Finanza Agevolata
finanza agevolata

Bando “NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO” gestito da Invitalia Spa su tutto il territorio nazionale, stanziamento iniziale di APPENA 50 milioni di €.

Il Finanziamento agevolato è fino a 1.250.000 € (ovvero il 75% del progetto d’impresa che può essere massimo di 1,5 milioni di €) – Tasso Zero –  16 rate semestrali (8 anni) dal 31/05 o 31/11 successivo all’erogazione dell’ultimo SAL.

Procedura valutativa in ordine cronologico di presentazione (+ colloquio di approfondimento) dal 13 gennaio 2016.

DESTINATARI

  • Imprese, costituite in forma societaria da non più di 12 mesi rispetto alla data di presentazione della domanda, composte in PREVALENZA (di quote e di teste) da giovani tra i 18 e i 35 anni o da donne (indipendentemente dall’età);
  • Persone fisiche, a condizione che costituiscano la società entro 45 giorni dall’eventuale ammissione alle agevolazioni.

 

ATTIVITA’ DA REALIZZARE

  1. A) Produzione di beni nei settori Industria, Artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli
  2. B) Fornitura di Servizi alle imprese e alle persone
  3. C) Commercio di beni e servizi
  4. D) Turismo
  5. E) Filiera turistico-culturale
  6. F) Innovazione sociale

 

SPESE AMMISSIBILI

Successivamente alla presentazione della domanda, ovvero dalla data di costituzione nel caso in cui a richiedere le agevolazioni siano oggi persone fisiche

 

TERRENO –       MAX 10% e solo per Attività da realizzarsi all’interno del suindicato elenco voce A

OPERE MURARIE (Costruzione/Acquisto/Ristrutturazione)

-MAX 40 % per Attività da realizzarsi all’interno del suindicato elenco voce A B – C

-MAX 70 % per Attività da realizzarsi all’interno del suindicato elenco voce D – E

IMPIANTI/MACCHINARI/ATTREZZATURE – nessun limite

BREVETTI/LICENZE/MARCHI – MAX 20%

SERVIZI ICT–    MAX 20%

FORMAZIONE – MAX 5%

CONSULENZE – MAX 5%

Spese non ammesse

  • relative ai beni acquistati con il sistema della locazione finanziaria, del leasing e del lease-back;
  • per l’acquisto di beni da parenti e affini entro il terzo grado;
  • relative a investimenti di mera sostituzione di impianti, macchinari e attrezzature;
  • effettuate con il cosiddetto “contratto chiavi in mano”;
  • relative a commesse interne;
  • beni usati;
  • scorte;
  • relative all’acquisto di automezzi ad eccezione di quelli specificatamente attrezzati come laboratori mobili, ove necessari per lo svolgimento delle attività di cui al programma di investimenti;
  • di importo inferiore ad € 500,00

CARATTERISTICHE

  • Finanziamento a copertura del 75% dell’investimento, il restante 25% dovrà essere coperto con mezzi propri;
  • Finanziamento assistito dalle garanzie reali, tramite ipoteca di primo grado sull’immobile e privilegio speciale, entrambi da acquisire sui beni agevolati per un valore pari all’importo del finanziamento concesso. Per i programmi d’investimento che prevedono opere di ristrutturazione, qualora le garanzie non siano acquisibili dell’ambito del programma, il finanziamento agevolato è assistito da fideiussione bancaria o polizza assicurativa (per un importo pari alle spese di ristrutturazione);
  • Obbligo di far figurare i beni nell’attivo di bilancio dell’impresa beneficiaria per almeno 3 anni dal completamento del programma di investimenti;
  • Obbligo di adottare contabilità ordinaria;
  • Obbligo di adottare un conto corrente dedicato al finanziamento;
  • Obbligo di realizzare gli investimenti ENTRO 24 mesi dalla firma del contratto di finanziamento

MODALITA’ DI EROGAZIONE

L’erogazione avviene in non più di 3 Stati di Avanzamento Lavori (SAL), il primo dei quali non può essere inferiore al 25%  e l’ultimo non può essere inferiore al 10 %.

 

Previste diverse modalità a scelta:

 

1) Ciascuna richiesta di SAL deve essere accompagnata da fatture già quietanzate; è prevista la possibilità di richiedere un’anticipazione (svincolare dal SAL), non superiore al 25%, previa presentazione di idonea fideiussione bancaria o polizza assicurativa;

2) Ciascuna richiesta di SAL deve essere accompagnata da fatture NON quietanzate, previa apertura di un conto corrente vincolato che garantisce l’immediato pagamento delle fatture alla ricezione del bonifico di SAL

 

DOCUMENTAZIONE (Provvisoria e non esaustiva) DA PRESENTARE

1) Documento di riconoscimento e codice fiscale di tutti i soci (o proponenti), nonché dei loro familiari conviventi ai fini delle verifiche previste dalla vigente normativa in materia di documentazione antimafia

2)  Atto Costitutivo e Statuto, P. Iva, Certificato Camera di Commercio I.A.A. (per le sole società già costituite)

3) Firma digitale

4) PREVENTIVI DI SPESA in originale timbrati e firmati

5) Titolo di disponibilità dell’immobile + documentazione tecnica a supporto

 

E’ ESSENZIALE L’ADEGUATEZZA E LA COERENZA DELLE COMPETENZE POSSEDUTE DAI SOCI, PER GRADO DI ISTRUZIONE E/O PREGRESSA ESPERIENZA LAVORATIVA, RISPETTO ALLA SPECIFICA ATTIVITA’ PREVISTA DAL PIANO D’IMPRESA

 

Leave a Reply

*